Regolamento d'Istituto - Istituto Comprensivo Duccio Galimberti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Regolamento d'Istituto

REGOLAMENTO D’ISTITUTO

Norme  di  comportamento
• Gli alunni sono tenuti ad avere nei confronti del dirigente scolastico, di tutto il personale scolastico e dei compagni, il dovuto rispetto, consono ad una convivenza civile.

• Gli alunni sono tenuti a frequentare regolarmente le lezioni, a favorirne lo svolgimento e ad assolvere assiduamente agli impegni di studio. La presenza a scuola è obbligatoria anche per tutte le attività organizzate e programmate in tempo utile dal rispettivo Consiglio di classe. Gli alunni devono presentare la giustificazione delle assenze firmata da uno dei genitori o da chi  ne fa le veci.

• Gli alunni entrano nei locali scolastici secondo gli orari indicati per ciascun plesso, ad eccezione di quelli autorizzati al pre-ingresso; prima dell’ingresso nei locali scolastici devono mantenere un comportamento corretto. La scuola non si assume alcuna responsabilità circa la vigilanza prima del loro ingresso nei locali scolastici né dopo l’uscita dagli stessi.

• I ritardi degli alunni verranno annotati sul registro di classe e dovranno essere giustificati dai genitori, o da chi ne fa le veci, tramite diario.

• Si fissa il principio del diario scolastico personale come mezzo di comunicazione privilegiato tra scuola e famiglia, in modo che ciascun genitore, o chi ne fa le veci, sia coinvolto nella vita della scuola. Il diario scolastico deve essere visionato frequentemente (anche quotidianamente) dalle famiglie degli alunni. Deve inoltre essere tenuto in modo ordinato, serio e consono alla sua funzione.

• Le assenze devono essere giustificate dai genitori tramite il diario presentato al rientro in classe, all’inizio della prima ora di lezione, all’insegnante che provvederà a contro-firmare e a prendere nota sul registro di classe. L’alunno che non giustifichi la sua assenza entro 3 giorni, dovrà essere accompagnato da uno dei genitori o da chi ne fa le veci.
In caso di ripetute assenze, su segnalazione dei docenti della classe, potranno essere inviate tempestive comunicazioni scritte o telefoniche alle famiglie.

• Non è consentito agli alunni di uscire dall’edificio scolastico prima del termine delle lezioni. In caso di necessità i genitori (o un’altra persona maggiorenne che è stata delegata, per iscritto, all’inizio dell’anno scolastico) dovranno preventivamente avvertire la scuola tramite richiesta scritta sul diario e venire a prelevare personalmente lo studente.

• Al cambio di insegnante, negli spostamenti da un’aula all’altra, all’ingresso e all’uscita gli alunni devono tenere un comportamento corretto ed educato. Non è permesso correre, uscire dalla classe senza autorizzazione, schiamazzare nei corridoi e nelle aule.

• Gli alunni possono recarsi nella sala insegnanti, in biblioteca, in palestra, nei laboratori solo con l’autorizzazione e sotto il controllo di un insegnante, o collaboratore delegato, che ne assuma la responsabilità.

• Durante l’intervallo, sia nella scuola che nel cortile, sono da evitare tutti i comportamenti che possono diventare pericolosi (ad es. spingersi, salire e scendere le scale, ecc.): gli alunni dovranno seguire le indicazioni degli insegnanti e dei collaboratori scolastici.

• I servizi igienici vanno utilizzati in modo corretto e devono essere rispettate le più elementari norme di igiene e pulizia.

• E’ assolutamente vietato utilizzare i telefoni cellulari. Nel caso di accertata inosservanza del predetto divieto, l’alunno dovrà prontamente consegnare il cellulare al docente responsabile, il quale ne curerà la restituzione al termine delle lezioni, con segnalazione alla famiglia.
Le comunicazioni urgenti tra alunni e genitori si effettuano tramite la linea telefonica fissa della scuola.

• Saranno oggetto di pronto ed approfondito esame tutti gli episodi di violenza che dovessero verificarsi tra gli alunni sia all’interno della scuola che nelle immediate vicinanze. Tutti devono poter frequentare la scuola con serenità senza dover subire le prepotenze di altri.

• Gli alunni sono tenuti a rispettare il lavoro e a seguire le indicazioni dei collaboratori scolastici che assicurano, con i docenti, il buon funzionamento della scuola e che in alcuni momenti possono essere incaricati della sorveglianza di corridoi e servizi e degli spazi loro assegnati.

• Gli insegnanti ed i collaboratori scolastici segnalano in presidenza i nominativi degli alunni o le classi che non rispettano queste regole.

• Gli alunni che, per motivi di salute, non possono seguire le lezioni di Scienze Motorie devono presentare al dirigente scolastico la domanda di esonero firmata dal genitore unita a certificato del medico. Per la pratica dell’attività sportiva integrativa, per la partecipazione ai Giochi della Gioventù e per l’iscrizione ai corsi di nuoto, è richiesto il certificato di stato di buona salute.

• Gli alunni sono tenuti a portare a scuola solo l’occorrente per i compiti e le lezioni e l’eventuale merenda. Non è consigliabile portare somme di denaro e oggetti di valore. La scuola, in ogni caso, non risponde di eventuali furti.

• Ogni studente è responsabile dell’integrità degli arredi e del materiale didattico; coloro che avranno provocato danni al materiale e/o alle suppellettili della scuola saranno invitati a risarcire.

• La scuola ritiene inopportuno lo sfoggio di magliette recanti scritte offensive, nonché l’uso di abiti sconvenienti o abbigliamento indecoroso.

Accesso ai locali scolastici
• Non sono consentiti, per nessun motivo, l’accesso e la permanenza dei genitori nelle aule o nei corridoi durante le attività didattiche.

• L’ingresso dei genitori nella scuola, durante le attività didattiche, è consentito esclusivamente in caso di uscita anticipata del figlio.

• Gli insegnanti, pertanto, si asterranno dall’intrattenersi con i genitori durante l’attività didattica anche per colloqui individuali riguardanti l’alunno, se non con specifico permesso del dirigente scolastico.

• I genitori degli alunni possono accedere agli edifici scolastici nelle ore di ricevimento settimanale o periodico dei docenti e durante le riunioni e/o assemblee.

Comunicazioni docenti/genitori
• Gli insegnanti sono disponibili ad incontri individuali, tutte le volte che la situazione lo richieda, anche al di fuori del predetto orario. In questi casi si concorda, tramite il diario degli alunni, l’orario di ricevimento. La scuola, in casi urgenti o per segnalare situazioni particolari, contatta le famiglie telefonicamente o con una lettera di convocazione.

• Nell’orario di servizio settimanale di ogni docente della scuola secondaria è prevista un’ora per i colloqui con i genitori.

• Si programmano annualmente incontri pomeridiani delle famiglie con gli insegnanti. Inoltre, qualora se ne ravvisi la necessità, verranno inviate alle famiglie tempestive informazioni scritte relative alla frequenza, al profitto o al comportamento dell’alunno: in particolare, saranno comunicate alle famiglie le valutazioni periodiche dei risultati di apprendimento.

• Le comunicazioni agli alunni ed ai genitori si svolgono, normalmente, con circolari dettate sul diario o distribuite in fotocopia. In forma ufficiale viene adottata anche la pubblicazione nelle bacheche di ogni plesso e sul sito della scuola, in particolare per gli atti che devono essere portati a conoscenza di tutti.   

Orario delle lezioni
• Scuola Primaria: le lezioni hanno inizio alle 8.25 (ingresso alle ore 8.20)  e terminano alle ore 12.25 (uscita 12.30) tutte le mattine dal lunedì al sabato. E’ previsto un rientro pomeridiano al mercoledì dalle 14.30 alle 17.00. Nelle classi prima, seconda e terza “a settimana corta” le lezioni si svolgono dal lunedì al venerdì; sono previsti tre rientri pomeridiani: lunedì e giovedì dalle ore 14.00 alle 16.00 e mercoledì  dalle 14.30 alle 17.00. Le lezioni sono sospese per la ricreazione dalle ore 10.30 alle ore 10.45.

• Scuola Secondaria di I° grado: le lezioni hanno inizio alle ore 8.00 (ingresso alle ore 7.55) e terminano alle ore 13.00 tutte le mattine dal lunedì al sabato. Le lezioni sono sospese per la ricreazione dalle ore 10.55 alle ore 11.05

• Durante la ricreazione, che è comunque, attività didattica e si svolge sotto la sorveglianza dei docenti di turno e del personale ATA, gli alunni possono consumare la merenda e recarsi ai servizi. Gli alunni devono mantenere un comportamento corretto ed evitare giochi pericolosi.

• Al suono del campanello gli studenti rientrano in classe sotto la vigilanza dei docenti.

Assenze, ritardi, ingressi, ed uscita fuori orario
1. L’assenza deve essere giustificata dal genitore, o da chi ne fa le veci, sul diario e presentata,il giorno del rientro,al docente della prima ora.

2. Il mancato rientro pomeridiano è considerato assenza da giustificare.

3. L’ingresso posticipato deve essere giustificato dal genitore o da chi ne fa le veci.

4. Per l’uscita anticipata l’alunno deve essere prelevato dal genitore o da persona adulta debitamente autorizzata all’inizio dell’anno scolastico.

Situazioni di emergenza
1.  In caso di emergenza gli alunni devono tenere un comportamento corretto e responsabile, attenendosi scrupolosamente alle indicazioni del Piano di Evacuazione.

2.  In caso di indisposizione dell’allievo durante le lezioni, la famiglia sarà tempestivamente informata. A tale scopo i genitori devono fornire, all’inizio dell’anno, un recapito telefonico e comunicare eventuali variazioni. In caso di emergenza, nell’impossibilità di reperire i genitori o chi  per essi, la scuola provvederà a prestare soccorso con  ogni mezzo idoneo.

Sciopero del personale scolastico
• In occasione di scioperi indetti dalle organizzazioni sindacali, i docenti si attengono alle disposizioni indicate al’art. 3, all.B del CCNL comparto scuola del 23/07/2003 e successivi contratti di lavoro e normativa vigente.

• I docenti e il personale della scuola sono invitati a comunicare l’adesione allo sciopero; la comunicazione dell’adesione allo sciopero è volontaria e la dichiarazione di adesione non è revocabile.

• Sulla base delle dichiarazioni volontarie di adesione, il dirigente scolastico valuta il livello di erogazione del servizio e la possibilità di sospendere l’attività scolastica e ne dà comunicazione scritta alle famiglie in tempo congruo rispetto alla data dello sciopero.

Assemblee sindacali

In caso di assemblee sindacali in orario di lezione, gli insegnanti sono tenuti a curare la consegna, tramite gli alunni, di apposito avviso scritto per le famiglie, redatto dal dirigente scolastico, con l’indicazione dell’ora di inizio e di termine dell’assemblea e del livello di servizio garantito, nonché a controllare la presa visione della famiglia.

Servizi amministrativi
Gli uffici di segreteria sono situati presso la sede (scuola secondaria) in Piazza Solidarietà e Volontario, 3 e sono aperti al pubblico secondo questo orario:
-          tutti i giorni dalle 7,30 alle 9.00 e dalla 12.30 alle 13.30;
-          il lunedì ed il mercoledì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00 esclusi i periodi di sospensione delle attività didattiche.
Nei mesi di luglio e  agosto la Segreteria è aperta al pubblico secondo il seguente orario:
-          da lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00.

• Il dirigente scolastico riceve il pubblico su appuntamento.
• Certificati o documenti sono rilasciati entro cinque giorni dalla data della richiesta.

Uscite didattiche e viaggi di istruzione

• Le uscite didattiche ed i viaggi di istruzione sono programmati dai Consigli di Classe e approvati dal Collegio dei Docenti e dal Consiglio di Istituto.

• I docenti possono programmare, previa comunicazione e consenso del dirigente scolastico ed in ordine di complessità, le seguenti attività:
- uscite brevi a piedi in orario scolastico, con riferimento all’orario delle classi (es. biblioteca, osservazione fenomeni naturali, proiezioni di film, spettacoli teatrali);
- visite guidate a piedi o con mezzi a noleggio o di linea, svolte in genere in orario scolastico;
- giornate ecologiche anche oltre l’orario scolastico;
- viaggi di istruzione che, includendo o non includendo pernottamenti, con mezzi a noleggio o di linea, vanno oltre il normale orario scolastico.

• Per le visite guidate ed i viaggi di istruzione, i docenti proponenti ed accompagnatori predispongono il programma, riportante i tratti essenziali dell’uscita, e provvedono ad integrare la stessa nel curricolo.

• Tutte le uscite vengono comunicate dalla scuola alla famiglia.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu